Tutto parte dalla comunicazione

La comunicazione di un messaggio è fondamentale in ogni campo, e nel mondo del food l’informazione ti può portare a reputazioni positive o negative.

In questo terzo articolo riservo un posto particolare al messaggio che ogni produttore dovrebbe mettere al primo posto nella lista delle cose da fare.

Proprio per l’importanza che, a mio parere ricopre il messaggio nel mondo odierno della gastronomia, ho redatto una linea guida alla stesura del messaggio efficace.

Ma prima di iniziare, se stai leggendo questo articolo per “fare numeri”; questa pagina non fa per te! Se invece vuoi comprendere i punti fondamentali per creare un messaggio efficace e coerente con la tua attività, sei nel posto giusto!

  • Hai problemi a differenziarti da chi usa impropriamente termini che conferiscono qualità come (nostrano, italiano, fatto in casa, fresco ecc)?
  • Non riesci a creare un messaggio che rispecchi coerentemente la tua filosofia?
  • Hai difficoltà a trasmettere la qualità dei tuoi prodotti dal messaggio?

Scopriamo assieme di cosa sto parlando.

Anche se definirlo messaggio sembra un termine banale, l’informazione riportata sul fronte dell’etichetta (denominazione di vendita) è ancora oggi il fattore che maggiormente attira il cliente all’acquisto.

Per questo motivo, quindi, la chiarezza di questa dicitura per un micro produttore è di fondamentale importanza. Per “vendere i propri valori” ad un cliente tipo, bisogna essere sinceri e trasparenti, non esiste cosa peggiore di un consumatore che si sente “imbrogliato” e tradito nella fiducia da quel messaggio troppo fuorviante.

Ogni giorno il consumatore medio viene ingannato dal messaggio posto su tantissimi prodotti alimentari, come ad esempio, da mia personale esperienza, in questi prodotti:

  • Burro: “Latte nostrano” con latte d’origine UE
  • Burro “delle alpi” con latte d’origine UE e non UE
  • “Burro di qualità trentina” con latte d’origine UE

Queste sono solo alcuni esempi che riportano un messaggio ingannevole nel proprio packaging, ma lascio a voi la simpatica e divertente caccia al prodotto “100% made in Italy” durante una qualsiasi spesa settimanale.

Assodato quanto sia facile anche da consumatori esperti, essere ingannati dalla copertina, andiamo ad analizzare quali sono i 3 fattori per comporre il MESSAGGIO del vostro prodotto alimentare.

I pilatri del messaggio

SOGGETTO

Innanzitutto è importante capire il soggetto del nostro studio, cosa si vuole trasmettere al proprio consumatore, può essere: la storicità dell’azienda, il processo produttivo originale e unico, un marchio di qualità, un ingrediente principale e così via.

VALORE

Secondo fattore molto importante è il valore del soggetto, inteso come l’autorevolezza che ti permette di raccontare il soggetto come ad esempio: documentazioni, foto, certificazioni che attestino la veridicità dello stesso e cosi via.

COERENZA

Il terzo fattore è indubbiamente la coerenza. Il consumatore deve poter ritrovare una volta consumato il prodotto le stesse caratteristiche riportate in etichetta.
Es. “Burro Nostrano” fa intendere che la materia prima sia del luogo, invece il latte è d’origine Europea.

Questi 3 fattori secondo la mia esperienza potrebbero migliorare il posizionamento sul mercato locale e convincere il consumatore a scegliere il tuo prodotto rispetto ad uno della grande distribuzione.

Se vuoi approfondire con me questo argomento puoi contattarmi su info@elisabettatestolina.it e fissare un appuntamento.

Ma seguendo queste linee guida cosa bisogna aspettarsi?

Le linee guida dunque, mirano a creare degli obiettivi nella propria azienda, portando notevoli soddisfazioni e risultati tra cui:

  1. Creare fiducia nell’azienda attraverso il prodotto
  2. Creare consumatori soddisfatti del proprio acquisto (fidelizzazione e passaparola)
  3. Creare garanzia della qualità del prodotto proposto

Sei ancora sicuro che il tuo messaggio sia coerente con i tuoi valori? Sei pronto ad affrontare un percorso con un professionista? Vuoi avere un’analisi da un professionista?

Contattami

POLICY PRIVACY
Chi siamo

L’indirizzo del nostro sito web è: https://www.elisabettatestolina.it

Quali dati personali raccogliamo e perché li raccogliamo

Commenti

Quando i visitatori lasciano commenti sul sito, raccogliamo i dati mostrati nel modulo dei commenti oltre all’indirizzo IP del visitatore e la stringa dello user agent del browser per facilitare il rilevamento dello spam.

Una stringa anonimizzata creata a partire dal tuo indirizzo email (altrimenti detta hash) può essere fornita al servizio Gravatar per vedere se lo stai usando. La privacy policy del servizio Gravatar è disponibile qui: https://automattic.com/privacy/. Dopo l’approvazione del tuo commento, la tua immagine del profilo è visibile al pubblico nel contesto del tuo commento.

Media

Se carichi immagini sul sito web, dovresti evitare di caricare immagini che includono i dati di posizione incorporati (EXIF GPS). I visitatori del sito web possono scaricare ed estrarre qualsiasi dato sulla posizione dalle immagini sul sito web.

Cookies

Se lasci un commento sul nostro sito, puoi scegliere di salvare il tuo nome, indirizzo email e sito web nei cookie. Sono usati per la tua comodità in modo che tu non debba inserire nuovamente i tuoi dati quando lasci un altro commento. Questi cookie dureranno per un anno.

Se visiti la pagina di login, verrà impostato un cookie temporaneo per determinare se il tuo browser accetta i cookie. Questo cookie non contiene dati personali e viene eliminato quando chiudi il browser.

Quando effettui l’accesso, verranno impostati diversi cookie per salvare le tue informazioni di accesso e le tue opzioni di visualizzazione dello schermo. I cookie di accesso durano due giorni mentre i cookie per le opzioni dello schermo durano un anno. Se selezioni “Ricordami”, il tuo accesso persisterà per due settimane. Se esci dal tuo account, i cookie di accesso verranno rimossi.

Se modifichi o pubblichi un articolo, un cookie aggiuntivo verrà salvato nel tuo browser. Questo cookie non include dati personali, ma indica semplicemente l’ID dell’articolo appena modificato. Scade dopo 1 giorno.

Contenuto incorporato da altri siti web

Gli articoli su questo sito possono includere contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.). I contenuti incorporati da altri siti web si comportano esattamente allo stesso modo come se il visitatore avesse visitato l’altro sito web.

Questi siti web possono raccogliere dati su di te, usare cookie, integrare ulteriori tracciamenti di terze parti e monitorare l’interazione con essi, incluso il tracciamento della tua interazione con il contenuto incorporato se hai un account e sei connesso a quei siti web.

Per quanto tempo conserviamo i tuoi dati

Se lasci un commento, il commento e i relativi metadati vengono conservati a tempo indeterminato. È così che possiamo riconoscere e approvare automaticamente eventuali commenti successivi invece di tenerli in una coda di moderazione.

Per gli utenti che si registrano sul nostro sito web (se presenti), memorizziamo anche le informazioni personali che forniscono nel loro profilo utente. Tutti gli utenti possono vedere, modificare o cancellare le loro informazioni personali in qualsiasi momento (eccetto il loro nome utente che non possono cambiare). Gli amministratori del sito web possono anche vedere e modificare queste informazioni.

Quali diritti hai sui tuoi dati

Se hai un account su questo sito, o hai lasciato commenti, puoi richiedere di ricevere un file esportato dal sito con i dati personali che abbiamo su di te, compresi i dati che ci hai fornito. Puoi anche richiedere che cancelliamo tutti i dati personali che ti riguardano. Questo non include i dati che siamo obbligati a conservare per scopi amministrativi, legali o di sicurezza.

Dove spediamo i tuoi dati

I commenti dei visitatori possono essere controllati attraverso un servizio di rilevamento automatico dello spam.
Privacy Policy