La domanda che attraversa sempre la mente dei produttori alimentari è sempre la stessa:

Come creare un’esperienza di vendita nel mio negozio?

Oggi il compito più difficile di ogni produttore è proprio catturare l’attenzione del potenziale cliente; una figura sempre più attenta all’acquisto, che si informa e ricerca nel prodotto alimentare salubrità e qualità delle materie prime impiegate.  

Come puoi valorizzare i tuoi prodotti in un punto vendita o direttamente nella tua azienda?

Da produttore ti sarai accorto con l’esperienza che il consumatore medio è saturato dalla proposta commerciale, da messaggi pubblicitari spesso ingannevoli, da confezioni che ispirano fiducia e che utilizzando diciture “artigianali” (come racconto in questo articolo “E’ vero Made in Italy“)che sviliscono il vero significato di tradizionalità e artigianalità della produzione. Ed è proprio per questi motivi che devi rivalutare l’esperienza di vendita o Shopping Experience.

L’esperienza di vendita è la nuova frontiera per raccontare e coinvolgere il tuo cliente a conoscere la tua realtà imprenditoriale e rimanerne affascinato!

Come leggerai in questo articolo lo Shopping Experience raccoglie diversi fattori che uniti assieme creano un’emozione, un ricordo piacevole di una data esperienza gustativa.

Andiamo a scoprire assieme quali sono i 5 elementi che la compongono!

  • Il PACKAGING nello Shopping Experience
  • L’ETICHETTA. Differenziazione per catturare il tuo cliente
  • Il MESSAGGIO. Come trasmettere i tuoi valori in piccoli dettagli.
  • Il PUNTO VENDITA. Organizzare gli spazi per l’esperienza di shopping
  • L’ASSAGGIO al tempo del Covid-19. Il potere dell’assaggio, vero coinvolgimento.

Il PACKAGING.

Il packaging nel linguaggio commerciale è l’insieme delle modalità di imballaggio, di confezionamento e presentazione dei prodotti da offrire ad un pubblico. Il packaging infatti è in grado di innescare delle  operazioni e procedure che possono determinare il successo di tale prodotto sul mercato.

Per parlare di confezioni però bisogna prima sfatare un mito; non esiste un packaging predefinito e uguale per ogni prodotto, ma esistono packaging che rappresentano al meglio la tua idea!

E’ oltresì risaputo che ogni anno si verificano delle tendenze o mode che attirano il consumatore verso determinate scelte d’acquisto; forme, colori, font, materiali che trasferiscono un messaggio diretto al consumatore e molto altro. Ma il vero packaging perfetto va studiato con taglio sartoriale sul tuo prodotto per potersi differenziare, spiccare nello scaffale e far dire il fatidico “SI, MI PIACE!” al potenziale cliente.

Il packaging o confezione è un elemento fondamentale di ogni prodotto alimentare. Oltre all’attrattiva commerciale che ogni prodotto deve avere per essere “VISTO”, deve mantenere e garantire la salubrità nel tempo senza rilasciare sostante tossiche allo stesso, provocandone una contaminazione.
Dal punto di vista legislativo la normativa di riferimento è la CE 1935/2004 che tratta dettagliatamente di quali caratteristiche deve avere l’imballo destinato al contatto con gli alimenti. Questa norma infatti è volta principalmente a garantire che il “contenitore” non trasferisca al “contenuto” sostanze che potrebbero essere potenzialmente pericolose per la salute del consumatore o quanto meno a non alterare le caratteristiche fisiche, organolettiche e chimiche dell’alimento.

Ma senza soffermarsi troppo sul lato burocratico che potremmo affrontare di persona, passiamo al lato commerciale, la vera sfida per i piccoli – medi produttori: l’attrattiva.

E quindi come scegliere un packaging che attiri il il potenziale cliente a comprare proprio il tuo prodotto artigianale?

Secondo alcuni studi condotti da diversi esperti del food packaging, oggi, il consumatore italiano è maggiormente attirato da pochi elementi che però racchiudono un significato più ampio; come per esempio: la scelta di

  • Materiali naturali
    (legno, carta riciclata, materiali derivati da scarti cerealicoli ecc) Chiaro riferimento alla sostenibilità, al “fatto a mano” e alla tradizionalità della preparazione
  • Colori caldi (giallo, arancio, ocra, rosso-arancio, marrone ecc) Chiari riferimenti al cotto, al calore della casa, al “buono”
  • Forme regolari semplici (rotonde o quadrate):
    Forme che ricordano le prime confezioni in commercio, del tipico “negozio sotto casa

    E poi ancora…

  • Font artigianali (scritto a mano): che richiamano il contatto con il produttore e la filiera corta

Il packaging però è molto altro ancora: è visibilità di un brand, messaggio aziendale, Claim (come scriverò nell’articolo inerente al messaggio), riconoscimenti (marchi di qualità), appartenenza a determinate categorie di consumatori (Vegan, Bio, Senza Glutine) ecc.

L’esperienza di vendita è un mondo molto affascinante e complesso, da non sottovalutare, deve essere affrontato passo dopo passo con esperti del settore. Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi anche tu studiare e sviluppare la tua Shopping Experience assieme a me;

Scrivimi su info@elisabettatestolina.it o chiamami al 351 7802818. 

Non perderti  il prossimo articolo:
->L’ETICHETTA nello Shopping Experience. Come attirare il tuo cliente dalla copertina.

SCOPRI LE NOTIZIE IN ANTEPRIMA! ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

POLICY PRIVACY
Chi siamo

L’indirizzo del nostro sito web è: https://www.elisabettatestolina.it

Quali dati personali raccogliamo e perché li raccogliamo

Commenti

Quando i visitatori lasciano commenti sul sito, raccogliamo i dati mostrati nel modulo dei commenti oltre all’indirizzo IP del visitatore e la stringa dello user agent del browser per facilitare il rilevamento dello spam.

Una stringa anonimizzata creata a partire dal tuo indirizzo email (altrimenti detta hash) può essere fornita al servizio Gravatar per vedere se lo stai usando. La privacy policy del servizio Gravatar è disponibile qui: https://automattic.com/privacy/. Dopo l’approvazione del tuo commento, la tua immagine del profilo è visibile al pubblico nel contesto del tuo commento.

Media

Se carichi immagini sul sito web, dovresti evitare di caricare immagini che includono i dati di posizione incorporati (EXIF GPS). I visitatori del sito web possono scaricare ed estrarre qualsiasi dato sulla posizione dalle immagini sul sito web.

Cookies

Se lasci un commento sul nostro sito, puoi scegliere di salvare il tuo nome, indirizzo email e sito web nei cookie. Sono usati per la tua comodità in modo che tu non debba inserire nuovamente i tuoi dati quando lasci un altro commento. Questi cookie dureranno per un anno.

Se visiti la pagina di login, verrà impostato un cookie temporaneo per determinare se il tuo browser accetta i cookie. Questo cookie non contiene dati personali e viene eliminato quando chiudi il browser.

Quando effettui l’accesso, verranno impostati diversi cookie per salvare le tue informazioni di accesso e le tue opzioni di visualizzazione dello schermo. I cookie di accesso durano due giorni mentre i cookie per le opzioni dello schermo durano un anno. Se selezioni “Ricordami”, il tuo accesso persisterà per due settimane. Se esci dal tuo account, i cookie di accesso verranno rimossi.

Se modifichi o pubblichi un articolo, un cookie aggiuntivo verrà salvato nel tuo browser. Questo cookie non include dati personali, ma indica semplicemente l’ID dell’articolo appena modificato. Scade dopo 1 giorno.

Contenuto incorporato da altri siti web

Gli articoli su questo sito possono includere contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.). I contenuti incorporati da altri siti web si comportano esattamente allo stesso modo come se il visitatore avesse visitato l’altro sito web.

Questi siti web possono raccogliere dati su di te, usare cookie, integrare ulteriori tracciamenti di terze parti e monitorare l’interazione con essi, incluso il tracciamento della tua interazione con il contenuto incorporato se hai un account e sei connesso a quei siti web.

Per quanto tempo conserviamo i tuoi dati

Se lasci un commento, il commento e i relativi metadati vengono conservati a tempo indeterminato. È così che possiamo riconoscere e approvare automaticamente eventuali commenti successivi invece di tenerli in una coda di moderazione.

Per gli utenti che si registrano sul nostro sito web (se presenti), memorizziamo anche le informazioni personali che forniscono nel loro profilo utente. Tutti gli utenti possono vedere, modificare o cancellare le loro informazioni personali in qualsiasi momento (eccetto il loro nome utente che non possono cambiare). Gli amministratori del sito web possono anche vedere e modificare queste informazioni.

Quali diritti hai sui tuoi dati

Se hai un account su questo sito, o hai lasciato commenti, puoi richiedere di ricevere un file esportato dal sito con i dati personali che abbiamo su di te, compresi i dati che ci hai fornito. Puoi anche richiedere che cancelliamo tutti i dati personali che ti riguardano. Questo non include i dati che siamo obbligati a conservare per scopi amministrativi, legali o di sicurezza.

Dove spediamo i tuoi dati

I commenti dei visitatori possono essere controllati attraverso un servizio di rilevamento automatico dello spam.

Privacy Policy